Dal Colle rende omaggio alla naturalità della montagna veronese

Dal Colle rende omaggio alla naturalità della montagna veronese

Realizzato un sogno del patròn Egido Dal Colle, che ha voluto arricchire i Freschi pandoro e panettone con il profumo e il sapore del burro di malga dei monti Lessini. I nuovi prodotti saranno in vendita in edizione limitata a partire da Dicembre.

Avrebbe potuto presentarli nella “sua” Colognola ai Colli, nell’Est veronese, dove c’è la casa madre. Ma Egidio Dal Colle, patròn dell’omonima storica azienda dolciaria veronese, ha scelto invece di presentare i nuovi prodotti per le prossime festività natalizie tra i monti veronesi.

E’ in Lessinia, territorio ricco di storia e di aspetti naturalistici e geologici unici, che trova infatti origine l’ingrediente principe di quella che sarà un’edizione limitata, in tutto 30 mila pezzi, in vendita a partire dall’1 Dicembre. Stiamo parlando del burro di malga, per Egidio Dal Colle una sorta di madeleine di Proust, il cui profumo e sapore lo riconduce a quando, bambino, andava al seguito del padre Ettore, che scalava in “Topolino” le salite dei monti Lessini per approvvigionarsi in malga di burro da usare nella propria pasticceria.

Una ricetta rinnovata che è una dichiarazione d’amore per il territorio. Di quel giovanile errabondare, Egidio Dal Colle, che porta il nome del nonno, maestro fornaio da cui tutto partì nel 1896, premiato nel 1925 con la medaglia d’oro alla fiera campionaria di Milano per la sua abilità nell’usare il lievito madre, ricorda il divertimento e soprattutto il sapore del burro di malga che assaggiava con golosità, così giallo, cremoso e profumato, fatto con il latte delle vacche nutrite nella bella stagione con l’erba fresca del pascolo, ricco di fiori di montagna. Lo stesso burro di malga che Egidio Dal Colle ha voluto usare per rinnovare la ricetta dei Freschi pandoro e panettone, lanciati nel 2017 nell’originale confezione ottagonale rosso vivo e fatti con uova e latte freschi italiani, uvette e candidi selezionati nel caso del panettone, senza conservanti e, al posto del burro naturale, per l’appunto quello di malga, nella misura del 21 per cento, oltre naturalmente all’originario lievito madre. Un ingrediente che fa la differenza in fatto di profumo e di gusto. Il burro di malga è molto energetico ma facilmente digeribile e, come i formaggi di malga, è ricco di acidi grassi insaturi, vitamina A e sali minerali. Un ingrediente salutare prodotto per la prima volta dal caseificio Dalla Valentina, che si trova a Velo Veronese (Vr), immerso nel verde del parco naturale della Lessinia, in esclusiva per Dal Colle. Il latte usato, proveniente da 13 malghe dei monti Lessini, è stato raccolto durante l’alpeggio estivo (maggio-settembre). Il metodo di lavorazione prevede di lasciare riposare il latte una notte dentro appositi recipienti, il mattino seguente si screma la panna affiorata in superficie. Quest’ultima, viene messa in zangole, che scuotendola, separano la parte grassa dal latticello. La massa burrosa rimasta viene lavata e impastata. I nuovi Freschi pandoro e panettone potranno essere acquistati nei punti vendita che l’azienda Dal Colle ha a Colognola ai Colli e a Vago di Lavagno, oltre che in alcuni negozi specializzati (ulteriori info www.dalcolle.com).

Un’azienda con all’attivo oltre 120 anni di storia. Il cammino intrapreso da Egidio Dal Colle quando, sedicenne, iniziò a lavorare con il padre Ettore con l’obiettivo di fare del laboratorio di pasticceria, ubicato al tempo a Cellore d’Illasi (Vr), un’industria, è giunto felicemente oggi alla quarta generazione, con i figli Beatrice e Alvise Dal Colle che portano avanti con passione e orgoglio la tradizione pasticciera di famiglia, basata sulla naturalità e alta qualità degli ingredienti. L’azienda è divenuta negli anni un gruppo dinamico nel mercato della produzione dolciaria da forno ed offre oggi una vasta gamma di prodotti (8 le linee di produzione). Conta circa 300 dipendenti e nel 2017 ha raggiunto un fatturato di circa 45 milioni di euro.

No Comments

Post A Comment